I doni del Vesuvio


DSC04357

Non bastava che le architetture reali fossero maestose, occorreva aprire mille altri spazi virtuali, moltiplicarli e rifrangerli in portali, colonnati e altari. E qualche pavone o un cesto di fichi in primo piano, per rinforzare l’illusione.
Di tutti i doni tragici del Vesuvio, questo è il più incantevolmente suggestivo.